OltreCoscienza

Di Andrea Nicola

Contatti e informazioni
e-mail:
Sito web:
Blog:
Canale Youtube:
Twitter:
Scribd:
Facebook:
Facebook, Genesi Malanga:
Facebook, Gabbiano J. livingston:
Facebook, Iron Maiden:
awake2222@yahoo.it
http://www.oltrecoscienza.it/
http://andreanicola.blogspot.it/
https://www.youtube.com/c/andreanicolaOltreCoscienza
https://twitter.com/OltreCoscienza
https://www.scribd.com/user/287008555/Andrea-Nicola-OltreCoscienza
https://www.facebook.com/andrea.nicola.7
https://www.facebook.com/genesimalanga/
https://www.facebook.com/Il-gabbiano-Jonathan-Livingston-OltreCoscienza-336408506369179/
https://www.facebook.com/TheRainmakersIronMaiden


Introduzione
Questa sorta “testo” è semplicemente una raccolta dei miei scritti che ho caricato on-line gratuitamente tra il 2004 e il maggio 2017. E' un mio percorso personale iniziato con “Messaggio” (2004) e continuato con lo studio della Coscienza, l'Amore, i Rapporti Umani, il mondo in cui ViviAmo, eccetera. Rileggendo i primi capitoli mi vien un po' da ridere, ma ho deciso di inserirli comunque per chiarezza e completezza.
In fondo troverete le mie principali fonti di ispirazione e i miei contatti.

MATRIX???

MESSAGGIO:
Vi scrivo dal triveneto, sono appassionato in diverse cose: musica, misteri, astronomia, tecnologia, ufologia (grazie anche a gruppi tipo Hypocrisy, Gamma Ray, Nile, e tanti altri). Chi avrà un minimo di apertura mentale capirà! E' sotto gli occhi di tutta l'umanità che il mondo ora come ora, non sta attraversando un periodo molto felice, anzi direi decisamente negativo (per colpa esclusivamente dell'uomo), basta leggere i giornali, vedere i telegiornali, ecc...... Voi vi chiederete: ma è sempre andato male!!!! Giusto, ma ora nel 2005 si è arrivati ad un "cambiamento" (non intendo dire fine del mondo! Sia ben chiaro!). Non voglio considerarmi un profeta, un veggente, o qualcos'altro. Con questo breve discorso, vengo a dire a tutti Voi che state leggendo, che nel corso di quest'anno si verificheranno eventi che cambieranno l'umanità intera! Quali eventi Vi chiederete!?! Beh, posso dirVi che ci saranno segni in cielo e in terra (strani avvistamenti in cielo non sempre collegabili a semplici aerei o fenomeni atmosferici; segni sulla terra, erba, grano). Se per caso dovreste imbatterVi in questi fenomeni non giudicate senza indagare a fondo su questi, in modo serio, professionale e senza preconcetti, segnalando poi a chi di dovere (internet, giornali, a scuola, con amici, parenti, ecc...). Sottolineo che comunque non dovrete assolutamente aver paura!!!!!, Tutt'altro!!!!!!!! Con questo "messaggio" Vi lascio, sperando di aver fatto riflettere qualcuno con questa lettera, anzi ne sono sicuro! Aprite gli occhi! (3). Un super saluto a tutti!!!!! Ciaoooooooo!!!!

Introduzione
Nulla è per caso, tutto a suo tempo. Con queste due semplici ma significative frasi, inizio a scrivere quello che sarà uno scritto, personale e non, su quello che io chiamo “Il Tutto”. Non sono stato il primo e non sarò l’ultimo a scrivere queste cose, però quando uno si sente di farlo, non vedo il motivo di tenersele tutte solo per se. In ogni modo alla fine, è il lettore a trarre le proprie considerazioni, o no? Credo fermamente che viviamo in mondo malato, causato dalle cospirazioni di pochi potenti. Un termine a me caro è “equilibrio”: equilibrio di se stessi, verso gli altri e verso le cose ed i fatti della vita. “Chi ruba per necessità è condannato dalle leggi; chi ruba uno Stato fa le leggi”.

Indagine
Prima di iniziare voglio porre l’accento al lettore una cosa assolutamente fondamentale: l’indagine. L’indagine, non solo di quello che è scritto qui, ma su qualsiasi evento che ci capita nella vita. Altrimenti, non si deve giudicare senza sapere od indagare! L’indagine per me, e non solo, va eseguita in maniera approfondita e senza preconcetti, valutando tutti i punti di vista e non solo uno. Chi sceglie un solo punto di vista, è in malafede oppure non è sufficientemente informato. Chi non è d’accordo con queste parole, può lanciare il presente scritto fuori della finestra o gettarlo nel cestino: uomo avvisato e mezzo salvato! Voglio precisare che sono un ragazzo che non beve se non in occasioni speciali e in ogni caso mai troppo; non mi sono mai drogato e mai lo farò! Non ho mai fumato neanche una sigaretta! Non ho mai ucciso nessuno e non sono mai stato in galera. In ogni caso: indagate! Solo con un’indagine seria ed approfondita si può giungere ad una “cosa” immensa: la VERITA’.

Chi sono?
I miei Genitori mi hanno chiamato Andrea. Sono nato il 2 marzo 1978 nel nord-est dell’Italia, più precisamente all’ospedale di Gorizia. Sono cresciuto prima a Ronchi dei Legionari, poi, dopo traslochi vari, a Monfalcone (Go) dove vivo tutt’ora sempre con i miei.
Sono stato mandato all’asilo ed a quello che ricordo, mi trovavo abbastanza bene con gli altri miei coetanei, anche se detestavo la verdura (ahimé); infatti, le maestre d’asilo (perfide), spesso mi lasciavano davanti a questo “cavolo” di piatto di verdura fino l’ora d’uscita, cercando di farmi capire che loro dovevano comandare, ed io quindi mangiare. Purtroppo (per loro) ero testardo più d’un mulo, quindi per non dar loro soddisfazione non ho mai ingerito una foglia d’insalata (ahah). A conti fatti queste “befane”, hanno fallito! A tutti gli effetti. Ho frequentato le elementari nella scuola vicino dove abito ora; anche lì mi sono trovato bene (anche perché non dovevo mangiare l’insalata! Ahah). Non 2ero certamente una cima, ma sono sempre stato promosso. Anche la mia vita extra-scolastica era positiva; cominciavo ad uscire con gli “amici”. A circa sei anni ho giocato a calcio, come difensore sinistro (sono mancino) con una squadra chiamata San Michele: il glorioso San Michele!
Dopo le elementari, ho svolto le scuole medie sempre nella mia città; anche lì non ero un “secchione” di sicuro, però sempre promosso; nel frattempo lasciai il San Michele per giocare con il Monfalcone (livello esordienti). Il motivo di questo cambiamento di squadra, sta nel fatto che non mi “garbava” di stare in difesa, perché avevo l’istinto del gol; infatti, lì ne ho fatti parecchi. Poi lasciai il calcio per dolori al ginocchio all’età di circa tredici anni; dopo le medie ho frequentato l’Istituto Tecnico Commerciale con scarsi risultati: infatti, fui “bocciato” il primo anno, così invece di riprovare a ripetere l’anno, abbandonai.
Nel frattempo, con lo stimolo di un mio amico, mettemmo su una band musicale, proponendo canzoni dei Beatles, Guns’n Roses, Sex Pistols, Nirvana, ecc….
Sempre in questo periodo, quindi a dodici o tredici anni, cominciai a lavorare part-time con mio padre, questo fino l’anno 2003 come trasporto e montaggio di mobili (camere, soggiorni, vetrine, mobili su misura, ecc…); con questo potevo guadagnare qualche soldino per i miei due hobby preferiti: la musica appunto e l’astronomia, una scienza davvero affascinante… A questo punto però, hobby a parte, dovevo decidere cosa fare nella “vita”. Scuola o lavoro? Così decisi di trovarmi un lavoro in regola perché non avevo la minima voglia di ritornare tra i banchi. Dopo qualche mese di duro lavoro, decisi di ritornare almeno a fare un corso che mi piacesse. Così conclusi un biennio professionale come "addetto ai lavori d’ufficio" (computer, dattilografia, retribuzioni, inglese, ecc…).
Nel frattempo continuavo a suonare il basso elettrico. Prima con i Labirint, poi con Sliver e Darkover (anche se con questi ultimi abbiamo cambiato nome più volte).
Poi, dopo aver fatto vari corsi professionali, ho svolto nel 1998 il servizio sostitutivo civile al W.W.F. Sezione di Monfalcone. Poi nel 1999 ho svolto un altro corso professionale; come si dice: "Impara l’arte e mettila da parte". Nel frattempo continuai sempre a lavorare con i mobili senza “voler” trovare un lavoro fisso. Dal 1999 al 2004 ho suonato con gli Awake, bei ricordi e bei concerti; Torke e V.O.R.A.G.O.
Oggi invece sono un punto fermo di due fantastici gruppi: V.D.S. ed Absinth. Con i primi proponiamo un genere assai personale ed alquanto bizzarro: simpatic metal, basato appunto su canzoni con inserti musicali allegri, con suoni decisamente personali ed originali. Con i secondi invece facciamo un genere più “classico”: heavy metal improntato dalla vena degli immortali Iron Maiden. Heavy metal?!? Si, avete letto bene! Quel genere di musica tanto chiacchierato e soprattutto criticato. Quello che se dici a qualcuno, non a tutti fortunatamente, d’essere metallaro ti prendono per drogato, assassino, satanista, isolato, deturpato, ignobile, ignorante, maleducato, puzzolente, viscido, ecc… (dopo aprirò una parentesi).
3Questa è a grandi linee la mia vita fino ad ora che ho 27 anni. Ho tralasciato ovviamente le varie gioie, emozioni, dolori ed arrabbiature, per non “scavare” più di tanto nel passato, che non serve assolutamente a niente.
Un'altra cosa mi preme sottolineare è che sono un super-tifoso del Milan. Non me ne vogliano gli altri tifosi: tutti hanno pregi e difetti! Eheh.

Dermatologa!
All’età di circa sei anni, mia zia -deceduta tanto tempo fa- dopo avermi visto, notò che avevo degli strani segni sul collo. Ne parlò con mia madre e constatò anche lei che avevo queste “abrasioni”, apparse “dall’oggi al domani”. Così, dopo pochi giorni prese un appuntamento con una dermatologa al servizio sanitario locale. La dottoressa, affermò che questi segni erano dovuti forse, alla catenina al collo (scemenza), alla troppa esposizione al sole (cavolata) od ad una forte “paura”. In ogni caso il suo responso medico fu che si trattava di una malattia rara, ma assolutamente non contagiosa. All’epoca mi diede anche alcune pomate per tentare di contrastare almeno in parte queste abrasioni, ma senza nessun risultato.

Apparizioni
Verso il finire degli anni ’80 suscitò scalpore la notizia dei mass-media locali, per la quale un uomo affermò di aver avuto un’apparizione della Madonna in un luogo non molto lontano da casa mia. Questo fatto, fece il giro in breve tempo e si espanse a macchia d’olio tra la gente comune. C’era chi affermava che era vero, c’era chi affermava che era falso, che era un imbroglione, uno che voleva farsi i soldi. Ma c’era anche chi indagava… Fatto sta, che quel posto soprattutto nei primi tempi fu luogo d’afflussi interminabili di curiosi, credenti, scettici, ufologi, cattolici, da ogni parte d’Italia e non solo. Tra tutte queste persone c’ero anch’io, un mio amico e i miei che ci portarono per alcune volte. Oggi, vicino quel luogo dove la “Madonna” apparve, sorge un’area verde curata con una chiesetta dove l’uomo vede questa entità, così si dice. In queste apparizioni gli viene svelato ogni volta un “messaggio” d’amore e fratellanza da diffondere alla gente.

Astronomia
Passa il tempo, e verso i primi anni ’90 mi appassiono, con un mio amico e compagno di classe, di astronomia. Dopo poco tempo sua madre gli compra un piccolo telescopio: il mitico riflettore newtoniano, con il quale facemmo osservazioni della Luna, di Saturno, di Giove e di altri corpi celesti interessanti come la galassia di Andromeda, la nebulosa di Orione, ecc… Eravamo degli astrofili dilettanti! Comprammo poi, un sacco di riviste ed enciclopedie riguardo l’argomento; andammo anche a vari convegni di astrofisica e ci recavamo ogni tanto all’osservatorio astronomico, a pochi chilometri da casa.

TV…
Siamo negli anni ’90. L'amico che veniva con me alle “apparizioni”, sapendo che ero appassionato di stelle e universo, m’invitò a vedere alcune trasmissioni che registrò dalla tv riguardanti spiritismo, ufologia e altri misteri. Io guardavo queste cassette con un certo distacco, ma non mi sono mai permesso di dire: sono tutte cavolate, cretinate inventate da qualcuno che specula sulla buona fede della gente!!!! Oppure: è tutto vero, che bello, evviva!!!! Mi limitavo ad ascoltare e basta.

Passioni
Tra una cosa e l’altra questo mio amico ed io ci dividemmo per normali motivi: studi, amicizie, musica, ecc…. restando lo stesso in contatto. E’ brutto troncare i rapporti per sempre con le persone senza un valido motivo. Verso la metà degli anni ’90, spinto esclusivamente dalla curiosità verso gli Ufo, mi accingo a comprare varie riviste e videocassette sull’argomento, non trascurando la mia prima passione dell’astronomia. Dopo la visione e la lettura di questi fenomeni, cominciai a trarre due considerazioni: 1- O sono tutti matti, malati visionari, gente in cerca di fama e denaro; 2- Oppure qualcosa di vero ci deve pur essere. Dopo spiegherò il perché sono convinto in maniera assoluta della seconda mia considerazione.

Eventi astronomici
Nel 1997 venni a conoscenza, tramite riviste ed amici, che era stata scoperta da un po’ di tempo una cometa da dei ricercatori astrofili esteri. Come previsto, durante il mese d’aprile, questo corpo celeste straordinario apparve in tutto il suo splendore nel cielo stellato primaverile. Così, da buon astrofilo, presi la macchina fotografica e la fotografai, finché un giornalista locale mi telefonò per chiedermi se mi avesse fatto piacere che queste foto fossero pubblicate sul giornale. Io risposi: certo! Difatti pochi giorni dopo, con mia grandissima soddisfazione, pubblicarono un articolo con una mia foto della Hale-Bopp. Arriviamo al 1999. Cosa successe? Beh, si può dire l’evento astronomico più importante avvenuto in Europa: l’eclisse totale di sole. Però c’era un piccolo problemino: l’evento si poteva ammirare in tutta la sua totalità solamente in una fascia geografica che partiva dal sud dell’Inghilterra, raggiungendo i paesi dell’est e sud-est Europa. Dopo essermi documentato su quale era il punto più vicino al Friuli Venezia Giulia per vedere l’eclisse in maniera totale, decisi con i miei di andare a vederla in Austria, armato ovviamente di macchina fotografica e telecamera. Diciamo che li costrinsi, anche perché la prossima eclisse totale di sole dalle nostre parti, avverrà fra parecchi anni. Quell’undici agosto ’99 fu indimenticabile non solo per me, ma per tutti quelli che poterono ammirare questo straordinario, quanto raro fenomeno.

2000
Dopo l’eclisse sono andato a vedere anche due conferenze di Ufologia qui in regione. Tra il 2000 ed il 2004 persi un po’ l’interesse sia per l’Ufologia ed Astronomia, a causa della musica che mi dava più soddisfazioni anche senza guadagnare mille lire, anzi, rimettendoci di tasca mia il più delle volte -grazie del supporto Italia!-.

Campolongo al Torre
24 giugno 2004. Seguendo di sera un telegiornale locale, m’è balzata all’orecchio una notizia riguardante il ritrovamento di un cerchio nel grano a Campolongo al Torre (Udine). Io, sbigottito ed incredulo accolgo questa notizia con le “molle”. Ovviamente essendo appassionato di Ufologia, conoscevo già questo fenomeno anche se non approfonditamente come ora. Con i “piedi ben piazzati a terra” il giorno dopo, armato della mia fotocamera digitale, mi reco sul luogo per “indagare” direttamente sul posto questo crop circle. Arrivai la mattina presto verso le otto, ma non c’era ancora nessuno a visitare questo “disegno” sul grano. Cominciai a scattare le foto di tutta l’area, cerchio compreso ovviamente, finché cominciò ad affluire gente comune, studiosi, scettici, screditatori, ignoranti in materia, ufologi ed anche il contadino proprietario del campo!
Come al solito le persone si divisero in due parti: da una gli scettici che classificarono il cerchio eseguito da abili burloni dotati di corde, ed altri strumenti; dall’altra gli studiosi-ricercatori, che come me, tentavano di capire se il cerchio era effettivamente opera di buontemponi oppure se era “autentico”. Un aspetto da rilevare è che solo alcune spighe all’interno del crop, erano spezzate (dovute al calpestamento, a volte maleducato ed ignobile, di folle di curiosi il giorno dopo ritrovamento del cerchio).
Ma alla fine, questo cerchio era vero o no? La risposta arrivò tempo dopo, da un centro studio italiano: il cerchio nel grano di Campolongo al Torre è stato classificato “autentico”!

Crop autentici e non autentici
Il fenomeno crop circle nasce negli anni ’70 -forse prima- con la comparsa di semplici cerchi nel sud dell’Inghilterra. Il fenomeno continuò negli anni ’80 aumentando la complessità dei disegni, ma dagli anni ’90 ad oggi i crop autentici si definiscono veri e propri pittogrammi al suolo, ricchi di significati simbolici, spirituali, ecc…
Negli ultimi anni è aumentato in maniera esponenziale non solo in Regno Unito, ma in tutto il mondo: Austria, Spagna, Germania, Russia, U.S.A., Italia, Australia, Francia, ecc… Come si distingue un crop circle autentico da uno non autentico? Ora cercherò di spiegarlo in breve ai neofiti.
Per non autentico (falso) s’intende un cerchio “costruito” da esseri umani meglio conosciuti col nome “circlemakers”, che sono veramente abili “artisti” del grano. Come? Ci sono vari metodi, ma ne spiego il più comune: i “circlemakers” buttano giù su carta, il progetto che intendono realizzare sul campo. Poi di notte, o in ogni caso nell’oscurità, si recano sul posto muniti di varie attrezzature (bastoni, corde, pali, ecc….), e, seguendo il loro progetto, realizzano questi disegni sul campo coltivato di grano; il tempo che impiegano può variare a seconda dalla difficoltà e complessità nel realizzarlo.
Per autentico s’intende un cerchio nel grano, ma non solo nel grano, in cui si può definirlo vero e proprio “pittogramma” disegnato al suolo, visibile nella sua totale complessità esclusivamente dall’alto. Ovviamente, per decretarne l’autenticità, ci sono numerosi “esami” sulle spighe di tipo biologico e chimico. L’analisi della terra e dell’acqua nel sottosuolo del crop. Questo, per quanto riguarda l’analisi in laboratorio. Sul posto invece si può già dare qualche responso: basta essere muniti di un apparecchio che misura il campo elettromagnetico, un contatore Geiger, un rilevatore GPS, un ricevitore radio multi frequenza (con concessione P.T.), un visore ad infrarossi, un metal- detector. Con questi si misurano sia dentro sia fuori il cerchio di grano, le eventuali variazioni dei valori nella lettura di questi (naturalmente tali strumenti devono essere usati per le misurazioni entro 1-2 giorni dalla comparsa del crop, sennò i valori non sono attendibili.
*In internet si trovano veri e propri manuali d’intervento sui crop circles*. Poi, sempre che siamo in un cerchio “vero” apparso da poco, se non siamo dotati di nessuno strumento, potrebbero capitare vari malfunzionamenti di apparecchi comuni come videocamere digitali, fotocamere digitali, telefonini, ecc…

Un altro semplice rilievo, sperando di essere i primi a calpestarlo, è quello di controllare le spighe che non siano spezzate, bensì piegate alla base e/o ai noduli delle spighe appunto. Dentro un cerchio vero, si potrebbe essere soggettivamente coinvolti da vari disturbi come senso di nausea, vomito, ma anche da situazione di benessere profondo e unione armonica con la Natura ed il Cosmo.
Va aggiunto che sui crop circles veri, le spighe non muoiono! Tutt’altro, continuano la loro crescita in senso orizzontale! 7Naturalmente ci sono altri metodi d’indagine, ma penso che questi “test” sono i più semplici e alla portata di tutti, o quasi….
Ma chi sono gli autori di questi straordinari disegni?
Gli scettici, ma principalmente gli screditatori, propongono le tesi in cui si ha a che fare con vortici di plasma, vento, con animali o altre cause naturali, ecc… (ci sono alcune associazioni costituite appunto per screditare e deridere il fenomeno cerchi nel grano e Ufo);
Per i ricercatori invece, l’ipotesi più ragionevole è che questi fenomeni siano di origine multidimensionale od extraterrestre. Tantissimi testimoni in tutto il mondo, affermano di vedere strane luci di vario tipo sorvolare l’area dei campi coltivati la notte prima del ritrovamento. Un caso? Non credo proprio. Ci sono in circolazione alcuni filmati, ancora al vaglio per decretarne l’autenticità, che ritraggono delle sfere di luce (BOL) che sorvolano a qualche metro dal suolo il campo, per poi formare nel giro di pochissimi secondi un complesso cerchio nel grano! Che sia vero o sia falso, curiosamente il fenomeno è in pratica così. Per terminare l’argomento affermo che tutti i valori, ispezioni, analisi su spighe, ecc… di un cerchio “genuino”, sono totalmente assenti nei crop circles “non autentici”.

Per comprendere più a fondo il fenomeno, segnalo il libro di Adriano Forgione: Scienza, Mistica e Alchimia dei CERCHI NEL GRANO – Edizioni Hera.

Febbraio-Marzo 2005
Dopo il giorno in cui ho visitato il cerchio nel grano di Campolongo, ho ripreso tra le mani, tutte le mie riviste e libri riguardo all’argomento Cerchi nel Grano ed U.F.O.. Ho rivisto videocassette; mi sono aggiornato in vari temi su Internet, ma soprattutto ho contattato, grazie una nota rivista scientifico- ufologica nazionale, altri ricercatori locali per scambiare opinioni e materiale. Verso la fine di febbraio accolgo la notizia da un tg locale, in cui sono state rinvenute insolite tracce sulla neve in varie località della regione dopo una nevicata. Queste tracce inspiegabili sono testimoniate da numerose fotografie e racconti dei proprietari delle case “toccate” dal fenomeno. Anche qui siamo di fronte a delle persone comuni (in questo caso centinaia!), che una mattina come tante altre si svegliano e si ritrovano questi “segni” nel bel mezzo del giardino. Scherzi di qualcuno? Burlate di qualche mitomane? No.
Le prove? Presto detto. Le tracce in questione (fotografate e filmate) che sono apparse nelle proprietà durante la notte, non presentavano accesso da nessuna parte; in altre parole non c’erano orme di passaggio umano! Questo vuol affermare che sono state fatte esclusivamente dall’alto! Gli scettici potrebbero affermare che qualcuno le avesse eseguite da un elicottero oppure un superuomo alla Spiderman!!! Ipotesi plausibile per l’elicottero: peccato che questo velivolo faccia un po’ di rumore a due metri o poco più dalle abitazioni. Sbaglio?
Morale della storia, queste orme sono di origine sconosciuta e quindi molto probabilmente extraterrestre.
Altra intensa nevicata, altre orme! Siamo verso i primi di marzo e il solito tg comunica nuovamente del ritrovamento di altre tracce in una fascia che comprende Veneto, provincia di Pordenone, provincia di Udine. Questa volta però sono “coinvolto” anch’io. Infatti, durante la nevicata del 3 marzo verso le 19.30, la mia attenzione è stata attirata da strane “impronte” sul ponticello che si trova su un canale (De’ Dottori) visibile dalla finestra di camera mia. Nonostante l’oscurità della sera, potevo vedere il ponte grazie alle luci artificiali della pista ciclabile adiacente. Curioso, presi il binocolo e notai queste insolite “impronte”; chiamai subito i miei e constatarono anche loro quello che avevo visto.
Pensate che me ne sia rimasto con le mani in mano? Certo che no! Presi la mia fedele fotocamera digitale e andai sul posto a fotografare queste impronte, che in seguito stimai lunghe circa 90 centimetri l’una! Queste foto sono state analizzate già da esperti, ed il responso è stato che non potevano essere state fatte esseri umani! Altre indagini seguiranno…

Musica
Apro questa parentesi musicale come promesso, su quello che ho accennato in precedenza. Mi sembra doveroso farlo perché un lettore deve avere più informazioni sull’autore dello scritto che avete tra le mani.
Il genere di musica che suono da circa dodici anni, è rock e metal. Se qualcuno sente parlare di questo genere, inizia a toccarsi ripetutamente, mettersi le mani in tasca facendo corna e scongiuri vari, e così via. Questo perché? Perché i vari mass-media in tanti anni, hanno imposto o comunque l’hanno fatto capire, che chi ascolta quel genere o che si veste in un determinato modo è un satanista, depravato, ecc… (ho scritto e poi anche pubblicato una lettera ad una nota rivista nazionale di musica rock, riguardante metal e satanismo). I telegiornali nazionali dipingono il metal esattamente come il diavolo; perché fanno cosi? Semplice, perché se dicessero da un giorno all’altro che il metal è una musica "positiva", geniale o difficile da eseguire, perderebbero inevitabilmente credibilità.
Per non parlare delle trasmissioni (spazzatura) e talk show (odiosi)! Poco tempo fa, infatti, ho sentito un signore affermare che un concerto metal è una setta satanica!!!!!!!!!!!!!!! Volevo pigliare il televisore e gettarlo dal quinto piano!
Sono andato a centinaia di concerti pop, rock, metal, ma non mi è mai capitato di vedere sette di nessun tipo! Tutt’altro! Solo una marea di persone di tutte le età compresi genitori con bambini, che andavano a vedere uno o più gruppi musicali. Non ho mai visto morire nessuno ad un concerto in cui sia stato presente. Al massimo, malori dovuti allo stress o al caldo! Insomma, cose di routine in qualsiasi grande concerto o evento.
I media dicono che siamo satanisti! Certo, come no! I bravi figli di papà invece, che vanno dalle 9 di sera in discoteca fino alle 6 del mattino ingerendo l’impossibile e bevendo come dannati qualsiasi cosa! Poi ubriachi e fatti si schiantano e poi si uccidono ed a volte uccidono persone che non c’entrano. Di questi invece, si dice: “Erano bravi ragazzi, studiavano, erano angeli, amavano la vita……”.
Allora chi sono i satanisti?!?
Chiaramente non voglio difendere tutti gli ascoltatori del rock e metal, anche perché la mela marcia c’è dappertutto ovviamente. Poi in ogni modo, ognuno si difende da solo pensando con la sua testa (almeno dovrebbe funzionare così!).

Quattro parole sugli U.F.O.
U.F.O. significa in italiano Oggetto Volante Non Identificato (questo non vuol dire di natura esclusivamente extraterrestre).
L’Ufologia nasce ufficialmente negli anni ‘40, quando un pilota militare avvistò alcuni oggetti non identificati in cielo. Da li inizia l’insabbiamento delle prove o in ogni modo si aprono molti dossier (che da qualche anno a questa parte iniziano a divenire pubblici) riguardanti gli U.F.O. appunto. Tutto questo, perché i Governi di tutto il mondo, un po’ per paura di essere invasi dagli alieni e un po’ di più per gettare discredito sul fenomeno U.F.O. (debunking), vogliono avere il totale controllo del potere (politico, religioso, economico, ecc…) sulla popolazione mondiale.
Se magari all’inizio avessero avuto paura dell’invasione (cosa mai avvenuta), hanno pensato bene che qualche cosa di extraterrestre esistesse davvero. Ricordo il famoso ritrovamento a Roswell nel 1947, di un disco volante e i suoi occupanti. In seguito fu sequestrato dai militari che hanno insabbiato quasi tutte le prove (cover-up).
Un altro caso più recente, è stato quello di Varginha in Brasile nel 1996. Stessa “azione” dei militari ed autorità varie, fatto per Roswell.
Qui abbiamo, come per Roswell, non solo le testimonianze di persone comuni (non in cerca di fama o denaro) che hanno assistito a varie operazioni “segrete” militari, ma anche di piloti, generali, ufficiali, astronauti, militari in pensione e non, che dicono che questi ed altri avvenimenti sono successi veramente!
Naturalmente ci sono innumerevoli altri casi, che non starò qui ad elencare, in quanto ci sono moltissimi libri al riguardo.



Elenco alcuni siti internet sugli U.F.O. ed argomenti connessi:
http://www.heramagazine.net/
http://www.cropcircleconnector.com/index2.html
http://www.croponline.org/sommario.htm
http://ansu.altervista.org/Archivio/Casi_ufo/Crop_Campolongo_2004.html
http://www.ufoitalia.net/
http://www.cisu.org/
http://www.x-cosmos.it/
http://www.cun-italia.net/
http://www.paolaharris.it/
http://www.edicolaweb.net/nonsoloufo/
http://www.cosenascoste.com/alieningiardino/alieningiardino.php
http://aliens.monstrous.com/alien_captured_in_brazil.htm
http://www.angelfire.com/realm/sightings/page1.html
www.edicolaweb.net/nonsoloufo
http://www.freeforumzone.com/viewForum.aspx?f=58224
http://www.ufo.it/
http://freeweb.supereva.com/costanza2003/
http://www.menphis75.com/
http://www.omeonet.info/
http://www.arcibalbo-santarcangelo.it/default.htm
http://www.alfredolissoni.com/
http://www.cufon.com/
http://www.gaus.it/
http://www.ecn.org/cunfi/
http://www.ufomachine.org/
http://www.dnamagazine.it/
http://www.earthfiles.com/
http://www.elettropedia.org/
http://www.natrix.it/
http://www.ufocui.it/
www.nexusitalia.com



L'articolo completo è visionabile al link sottostante
OltreCoscienza